2 pensieri riguardo “Noi, i ragazzi dello zoo di Scampia

  1. davvero un servizio patetico e controproducente. con chi sei andata per poterti “permettere” un approccio così arrogante? il rispetto per la dignità della persona che soffre lo conosci? servizi come questi non sono che uno spot per la camorra.

    1. Il dovere di un giornalista è quello di documentare con onestà ed equilibrio la realtà. Quali risultati, poi, si ottengano è tutto da verificare. Per dovere di cronaca, questo reportage ha ricevuto importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali con diverse motivazioni (tra cui anche il coraggio), è stato ripreso da giornali e tv e ha fatto discutere a lungo.
      Così a lungo che, addirittura dopo 6 anni, un anonimo lo va a cercare nel motore di ricerca di un blog. Anonimo che, evidentemente, non conosce il senso della parola ‘rispetto’.

Lascia un commento