Ratatouille di verdure

Un classico dei contorni di verdure, adatto a tutti, vegetariani e non. Ovviamente e’ preferibile usare verdure di stagione (quelle di questo periodo, fino a dicembre, sono: bietole, broccoli, carciofi, carote, cavolfiori, cavoli, cicorie, finocchi, insalate, melanzane e peperoni solo fino alla fine di ottobre, patate, porri, radicchi, sedani, spinaci, zucche).

Qui ho usato: melanzane, zucchine, carote, pomodori ciliegino, porro. Mettete a bollire l’acqua, alla quale aggiungerete del brodo granulare vegetale, rigorosamente biologico: sostanzialmente, un aggregato di verdure e spezie senza glutine e glutammato.

  • E qui, e’ doveroso aprire una parentesi sul glutammato monosodico. Si tratta del sale dell’acido glutammico, che è un aminoacido naturalmente presente negli alimenti. Viene usato nella lavorazione di alcuni tipici prodotti alimentari come esaltatore di sapidità.
    Possiamo trovarlo dagli insaccati alle paste con il ripieno, dalle salse ai preparati per salse, dalle conserve vegetali agli snack, ed e’ la base dei dadi da cucina e dei preparati per brodo. Non esiste una dose giornaliera accettata, per l’Istituto Superiore di Sanita’, che lo considera quindi sicuro dal punto di vista sanitario, mentre Altroconsumo (rivista del comitato consumatori) lo considera un additivo sospetto, inutile e ingannevole. I potenziali sintomi ad esso associati vanno da una tensione generale soprattutto nella parte alta del corpo a tachicardia, nausea ed emicrania, dolore di testa. Io lo evito accuratamente, tanto non perdo nulla.

Ma torniamo alla nostra ricetta. Avete fatto cuocere qualche minuto prima le melanzane tagliate a cubetti con dell’olio evo, in una padella antiaderente. Avete aggiunto le altre verdure tagliate, le avete fatte cuocere qualche minuto e avete aggiunto un po’ di brodo granulare vegetale senza glutammato e glutine con l’acqua bollente.  Aggiungete i pomodorini ciliegino e fate cuocere ancora un po’, fino a che le verdure non saranno morbide e non si sara’ formato un sostanzioso sugo. Aggiustate di sale (di solito con il brodo vegetale non serve, ma non si sa mai…). Se vi piace, potete aggiungere a meta’ cottura del basilico spezzettato e, a fine cottura, del prezzemolo.

Lascia un commento