Vellutata di cavolfiore

Con il freddo in arrivo, niente di meglio di una crema di verdure leggera e disintossicante.Il cavolfiore  e’ ricco di sali minerali (calcio, fosforo, potassio, zinco, rame) e di vitamine (A, C, K, B1, B2, B3, B9, PP), inoltre contiene antiossidanti, beta carotene, acido folicoaminoacidi, ai quali aggiungiamo principi attivi antinfiammatori, antibatterici, depurativi e mineralizzanti. Non dimentichiamo che stimola il funzionamento della tiroide, regola il battito cardiaco, la pressione arteriosa, il ph del sangue. Il suo succo combatte le coliti ulcerose, è indicato a chi soffre dei diabete e ai celiaci. Proprietà, che ci fanno sopportare meglio l’odore che si propagherà per la casa e il conseguente gelo causato dalle finestre spalancate per farlo passare rapidamente! Ma, anche qui, c’è un trucco: mettete sopra al coperchio del pane, la cui mollica sarà imbevuta di aceto.

Gli ingredienti

Per 2 persone, vi servirà: 800 gr di cavolfiore, 800 gr di papate, 120 gr di porri, 1 scalogno, 1 litro d’acqua, olio evo, sale, pepe nero. Lavate, pelate e tagliate a tocchetti le verdure (per il cavolfiore, tagliate l’estremità inferiore della testa con un coltello ed eliminate le foglie più dure, poi staccate le cimette dal gambo).

In una padella antiaderente, fate imbiondire lo scalogno tagliato a meta’ con un po’ d’olio. Aggiungete le verdure tagliate a tocchetti e mettete del pepe nero macinato, se vi piace (io l’ho evitato). Aggiungete un litro di acqua bollente con un po’ di sale e fate cuocere per 10′ a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto. Coprite con un coperchio e cuocete per altri 20′, sempre a fuoco lento. Frullate il tutto con un minipimer, aggiungete dell’erba cipollina se vi piace (io non l’ho fatto), aggiustate di sale e amalgamate.

Se desiderate una consistenza ancora piu’ cremosa, potete aggiungere mezza scatolina di panna di riso e mescolare bene.

Servite in tavola il piatto ben caldo, con un filo d’olio.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Facebook
  • Google+
  • LinkedIn
  • Twitter