Cicerchie alla francescana

Ricetta tipica umbra, della zona di Assisi. Direi che siamo in tema, essendo stato da poco eletto Papa Francesco, che ispirandosi al Poverello d’Assisi, auspica “una Chiesa povera, per i poveri”.

cicerchieE così, anche questa ricetta è molto semplice, e “povera”, ma non per questo meno gustosa. Vi serviranno, innanzitutto, delle cicerchie. Per essere in linea con lo spirito della ricetta (povertà, solidarietà, generosità… sembra uno slogan!), le ho acquistate in un negozio, che vende anche prodotti di Libera Terra (coltivati nei terreni confiscati alle mafie). E, guarda un po’, si trova proprio vicino al Vaticano.

Tenete a bagno le cicerchie per almeno 12 ore, avendo cura di cambiare l’acqua, tiepida, un paio di volte. Lessatele in poca acqua, leggermente salata per il tempo indicato sulla confezione. Preparate, a parte, un soffritto con olio evo, rosmarino e aglio. Aggiungete qualche pomodoro maturo, salate e fate cuocere per pochi minuti. Unite al condimento le cicerchie e servite con un poco di olio evo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Facebook
  • Google+
  • LinkedIn
  • Twitter