Torta rustica al radicchio

In realtà, lo faccio per allenare i bicipiti, lo confesso. E’ più trendy questa scusa piuttosto che parlare di allergie e intolleranze, che sembrano non voler passare più. E visto che ci ho preso gusto, ieri sera ho preparato questa torta rustica con un impasto leggermente diverso dal solito, che ho trovato in rete e riadattato alle mie esigenze (no burro, no lievito, no frumento). torta salata

Ingredienti per la pasta brisée:

500 gr di farina kamut – 150 ml di olio di oliva – 150 ml di acqua fredda – sale qb

Ingredienti per il ripieno:

Radicchio – olio evo – tofu – latte vegetale –  sale

Per preparare la pasta brisée ho messo tutti gli ingredienti in un contenitore capiente, aggiungendo l’acqua gradualmente. Una volta che si sono amalgamati, ho formato una palla, che ho lasciato circa 30 minuti in frigorifero avvolta in un canovaccio pulito.

torta salata2Intanto in una padella antiaderente ho fatto stufare il radicchio tagliato molto sottile, con olio e sale (non posso utilizzare aglio, cipolla, scalogno e altre cose, che voi però potete aggiungere, se volete), allungandolo con un po’ di acqua se necessario. Ho tagliato il tofu in piccoli cubetti e l’ho frullato con un po’ di olio, sale e latte vegetale. L’ho aggiunto al radicchio, mescolando bene.

Ho steso la pasta in due dischi (punzecchiati con la forchetta), che ho utilizzato come base e come copertura della mia torta rustica ripiena di radicchio e tofu. Deve cuocere in forno riscaldato a 180 gradi per circa 40 – 45 minuti.

 

Lascia un commento