Hamburger veggie’s thirtyfive

Hamburger and veggie Thirtyfive.
Lo ho chiamato così perché questo piatto si prepara in 35 minuti, davvero. Proviamo.
Per gli hamburger servono: 125 gr quinoa (bianca, rossa, mista a piacere), 2 carote, 1 zucchina, cipolla rossa, uno spicchio di aglio, qualche foglia di prezzemolo, farina di semi di lino, succo di mezzo limone, sale, pepe, volendo un po’ di curry o curcuma, a chi piace aromatizzare.
Per il contorno servono due melanzane due zucchine, sale pepe, olio ed un preparato misto di aromi secchi per verdure, a scelta (origano, rosmarino, salvia etc).
Iniziamo dal contorno, accendiamo il forno a 200 gradi e prepariamo una teglia con della carta da forno. Tagliamo una zucchina e una melanzana in quattro spicchi nel senso della lunghezza, dopo averle lavate e mondate delle estremità. Le adagiamo sulla teglia e irroriamo con un paio di cucchiai di olio (non serve abbondare assolutamente) e spolveriamo con il misto di aromi secchi e del sale e pepe a piacere. Inforniamo a forno statico e cuociamo in base alla grandezza delle verdure, per circa 25 minuti.
Prepariamo nel frattempo gli hamburger, dopo aver lavato e scolato per bene la quinoa la facciamo lessare con acqua pari al doppio del volume, circa 10 min da quando l’acqua va a bollore. Nel mentre, se possibile in un robot da cucina, oppure a mano per i più abili con i coltelli, dopo averle lavate e mondate, sminuzziamo per bene carota, zucchina e cipolla, un pezzetto di aglio e il prezzemolo e raccogliamo il tutto in una ciotola irrorando con il succo del limone. Quando la quinoa è cotta la scoliamo e la lasciamo intiepidire iniziamo ad amalgamarla a cucchiai al composto di verdure. Il composto risulterà umido. Aggiungiamo sale pepe e altri aromi a piacere. Per ultimo iniziamo a compattare il composto aggiungendo la farina di semi di lino, che avrà lo stesso effetto di pangrattato e uova. Un cucchiaio abbondante dovrebbe bastare. Il composto deve risultare morbido e abbastanza asciutto tanto da poter formare degli hamburger piuttosto fermi. A questo punto procediamo alla cottura: scaldiamo una padella antiaderente, ci adagiamo sopra gli hamburger e li facciamo rosolare a fuoco medio finché non saranno ben dorati da entrambi i lati. Io non ho messo olio sulla padella. Volendo ci si può aiutare nella cottura ungendo la padella con poco olio di oliva o anche con poco olio di cocco, che sopporta meglio le temperature elevate. Ecco il risultato:

Io ho aggiunto anche una ratatouille…la ricetta seguirà prestissimo!

Lascia un commento