Diamo il benvenuto al nuovo anno con gratitudine per tutto ciò che abbiamo vissuto nel 2023, lasciando andare ciò che non è più salutare per noi. Siano essi dolori, dispiaceri, rapporti tossici, un lavoro che non fa più per noi, persone che ci scoraggiano, situazioni che non ci appartengono più.  Tutto ciò che ci allontana da noi stessi e da ciò che è nutriente per noi.
Accogliamo il 2024 con un gesto rivoluzionario: facendo nulla. Stando semplicemente lì seduti, a respirare. Prestando attenzione all’aria che entra e che esce dalle narici, al petto che si espande nell’atto della respirazione, alla pancia che si sgonfia durante l’espirazione. Osservando emozioni, pensieri e sensazioni che inevitabilmente ci attraversano. Non reagendo, ma accogliendo con consapevolezza e poi lasciando andare.

E’ tutto una metafora della vita, in fondo. Sembra facile: a volte lo è, altre meno. Di certo, è un’avventura affascinante e ci dà modo di iniziare l’anno facendo qualcosa per noi, aprendoci a buoni propositi e a nuovi progetti in linea con noi stessi.

Appuntamento martedì 2 gennaio alle 20.30 online.

Per partecipare gratuitamente a questa pratica, clicca qui