Italia, sei una frana. Ma la colpa non e’ mica tua – I puntata

L’Italia è un paese a rischio, quando non ad altissimo rischio. I cambiamenti climatici, l’assenza di prevenzione, cattiva manutenzione, cambiamento dell’agricoltura, costruzioni abusive lungo l’alveo dei fiumi, strozzature idrauliche, che ostruiscono gli alvei. L’elenco è lungo e oramai fin troppo conosciuto. L’intervento dissennato dell’uomo sta modificando l’assetto idraulico del territorio senza alcun rispetto per l’ambiente e per le conseguenze catastrofiche sulle persone. Si preferisce parlare di emergenze, piuttosto che di pianificazione, tra l’altro possibile oltre che indispensabile.
I geologi, che ci hanno accompagnato nei sopralluoghi per individuare i rischi, dipendenti dell’Autorità di bacino del fiume Magra, sono sottopagati, ad essere ottimisti. Quasi dei volontari, insomma. E anche qui bisognerebbe riflettere.

Secondo l’Apat (Agenzia per la protezione dell’Ambiente e per i servizi tecnici) sono oltre 100 le vittime di frane e alluvioni, dal ’98 ad oggi, in tutta Italia. 7,5 miliardi di euro i danni.

Un pensiero riguardo “Italia, sei una frana. Ma la colpa non e’ mica tua – I puntata

  1. Ciao Isabella.

    ti consiglio il libro "LA COLATA" scritto da Ferruccio Sansa, Andrea Garibaldi. Editore Chiarelettere. Capisci il perché di queste cose.
    Un saluto affettuoso
    Alberto Balestri

Lascia un commento